Image default
Benessere Cani

SOS punture di zanzare: come mantenere al sicuro il tuo cane

Segui il nuovo canale WhatsApp di Dog Digital!

 

Le punture di zanzare sui cani possono essere fastidiose e irritanti, oltre a causare potenziali problemi di salute. Come proprietari responsabili, è nostro compito proteggere i nostri amici a quattro zampe da questa insidiosa minaccia. Esploriamo quindi i rischi associati a questi parassiti volanti, i sintomi da tenere d’occhio e i metodi migliori per prevenire questo problema comune. 

 

Il pericolo insidioso delle zanzare 

Le punture di zanzare sui cani sono il risultato di un intricato gioco di attrazione e necessità biologica. Le zanzare femmine, in particolare, hanno bisogno di sangue per poter sviluppare delle uova e assicurare la sopravvivenza della propria progenie. E quando si tratta di individuare una fonte di sangue, i cani rappresentano un obiettivo allettante per diversi motivi. 

Questi parassiti, infatti, sono attirati dalla presenza di anidride carbonica nell’aria, emessa dai cani durante la respirazione, oltre che dalla vasta gamma di odori corporei che producono. Questi segnali chimici agiscono come un faro per gli insetti volanti, indicando loro la presenza di una possibile fonte di nutrimento. 

Durante il periodo estivo, quando le zanzare sono più attive, i cani diventano poi ancor più vulnerabili: questo è dovuto in parte al fatto che trascorrono più tempo all’aperto durante i mesi più caldi e sono quindi più esposti agli insetti. Fattori ambientali come stagni, laghi o zone umide circostanti possono poi aumentare ancor di più il rischio di punture di zanzare, in quanto questi parassiti trovano in questi luoghi l’habitat ideale per riprodursi. 

Le zanzare tendono a preferire determinate aree del corpo del cane, come orecchie, muso, addome e zampe, dove la pelle è più sottile e facilmente perforabile

Sintomi e possibili rischi delle punture di zanzare 

Riconoscere i sintomi delle punture di zanzare sul cane è fondamentale per intervenire tempestivamente e alleviare il disagio del tuo amico a quattro zampe. Le conseguenze di queste punture possono manifestarsi in diversi modi, e familiarizzare con i segni più comuni può aiutarti a garantire il suo benessere. 

  • Prurito e arrossamento: il cane potrebbe mostrare segni di prurito intenso intorno all’area della puntura. L’arrossamento della pelle è spesso visibile. 
  • Gonfiore: le punture di zanzare possono causare gonfiore intorno all’area colpita, che può essere evidente al tatto. 
  • Leccamento eccessivo: il cane potrebbe manifestare comportamenti di leccamento nell’area delle punture, nel tentativo di alleviare il prurito. 
  • Irritazione cutanea: in alcuni casi le punture di zanzare possono causare irritazione cutanea più grave, inclusi eczemi o dermatiti. 

Il vero pericolo che la puntura di una zanzara comporta, tuttavia, è la sua possibilità di trasmettere malattie potenzialmente pericolose. Una di quelle più note è la filariosi cardiopolmonare, una malattia grave causata da vermi parassiti, noti come Dirofilaria immitis, che, dopo essere trasportati dalla puntura, infettano il sistema cardiopolmonare del cane, provocando sintomi come tosse, affaticamento, difficoltà respiratorie e, nei casi più gravi, insufficienza cardiaca. Senza un trattamento tempestivo, questa malattia può essere fatale, causando danni irreparabili al cuore e ai polmoni del cane. 

Oltre alla filaria, le zanzare possono anche trasmettere altre malattie gravi, come la leishmaniosi e la febbre del Nilo Occidentale: la prima è una malattia parassitaria che colpisce il sistema immunitario e può causare una vasta gamma di sintomi, tra cui perdita di peso, lesioni cutanee, ingrossamento delle ghiandole linfatiche e problemi articolari, mentre la seconda è una malattia virale che può provocare sintomi neurologici, come convulsioni, paralisi e persino la morte. 

 

Rimedi per le punture di zanzare sul cane 

Quando il tuo fedele amico a quattro zampe è stato punto da una zanzara, è naturale voler alleviare il suo disagio il prima possibile. Fortunatamente, ci sono diversi rimedi che puoi adottare per aiutare il tuo cane a sentirsi meglio dopo questa spiacevole esperienza. 

  • Antistaminici: consulta il veterinario per determinare se il tuo cane può beneficiare degli antistaminici per ridurre il prurito e l’infiammazione causati dalle punture di zanzara. 
  • Creme e lozioni calmanti: esistono creme e lozioni specificamente formulate per lenire la pelle irritata dei cani. Assicurati, anche in questo caso, di utilizzare solo prodotti approvati dal veterinario. 
  • Impacchi freddi: applicare impacchi freddi sull’area colpita può contribuire a ridurre il gonfiore e alleviare il prurito. 
  • Collari repellenti: Esistono collari repellenti per zanzare progettati appositamente per cani che possono aiutare a tenere lontani gli insetti fastidiosi, prevendo in questo modo ulteriori punture. 

 

Proteggi il benessere del tuo amico a quattro zampe 

Le punture di zanzare sui cani possono essere fastidiose e causare disagio, se non gravi problemi di salute, al tuo cane. Tuttavia, con una corretta conoscenza sull’argomento e l’uso di rimedi appropriati, è possibile alleviare il prurito e favorire la guarigione delle punture, proteggendo il tuo compagno da futuri.  

In ogni caso, se i sintomi dovessero persistere o peggiorare, non esitare a consultare il veterinario per una valutazione più approfondita e un trattamento adeguato. 

 

banner

 

Articoli correlati

Pericolo processionaria

Redazione

Richiamo a distanza: l’importanza di insegnarlo al cane

Redazione

Ecco cosa devi sapere prima di prendere un cane

Redazione
error: Content is protected !!