Image default
Benessere Gatti

Prevenire e riconoscere i boli di pelo nel gatto

Segui il nuovo canale WhatsApp di Dog Digital!

 

Chiunque abbia un felino come compagno sa che prendersene cura implica affrontare alcuni problemi specifici. Tra questi, i boli di pelo rappresentano una delle preoccupazioni più comuni per i proprietari di gatti. Noti anche come trichobezoari, possono causare disagio e problemi di salute nei gatti se non gestiti correttamente. 

 

Cause dei boli di pelo nei gatti 

I boli di pelo si formano quando un gatto ingerisce peli mentre si lecca per pulirsi. Questo comportamento, noto come “grooming”, è del tutto naturale e parte della routine quotidiana di igiene dei gatti. Normalmente il pelo ingerito viene successivamente rimosso tramite il vomito o le feci, tuttavia, alcuni fattori possono aumentarne la quantità e, in generale, la formazione dei boli.  

  • Lunghezza manto: i gatti a pelo lungo, come i Persiani e i Maine Coon, sono particolarmente predisposti alla formazione di boli di pelo. Inoltre, i periodi di muta stagionale, durante i quali i gatti perdono il vecchio manto per fare spazio a uno nuovo, possono vedere un aumento significativo della probabilità di questo fenomeno. 
  • Problemi di pelle e parassiti: se affetti da problemi dermatologici, come dermatiti, allergie o infestazioni da parassiti come pulci e acari, i gatti tendono a leccarsi più frequentemente nel tentativo di alleviare il prurito e il disagio. Questo comportamento eccessivo di grooming porta a un’ingestione maggiore di peli. 
  • Problemi digestivi: se un gatto soffre di problemi digestivi, il passaggio del pelo attraverso il tratto intestinale può essere ostacolato. Condizioni come l’infiammazione intestinale, la stitichezza o altre disfunzioni gastrointestinali possono impedire al pelo di passare normalmente, portando alla formazione di boli nello stomaco. 
  • Fattori ambientali e comportamentali: vivere in ambienti stressanti o non ricevono sufficiente stimolazione mentale e fisica può portare a sviluppare comportamenti di grooming eccessivo come risposta allo stress o alla noia. Questo porta inevitabilmente a un’ingestione maggiore di peli. 

Un bolo di pelo, se non espulso, può causare un blocco intestinale, una condizione grave che richiede un intervento immediato

Prevenzione dei boli di pelo 

La prevenzione dei boli di pelo è essenziale per mantenere il gatto sano e felice. In tal senso una delle strategie più efficaci è la spazzolatura regolare del manto, che aiuta a rimuovere i peli morti prima che possano essere ingeriti. Per i gatti a pelo lungo la rimozione quotidiana dei peli morti è altamente raccomandata, poiché questi tendono infatti a perderne di più. Anche i gatti a pelo corto beneficiano della spazzolatura, ma nel loro caso una frequenza di una o due volte alla settimana può essere sufficiente. 

Un’altra possibile soluzione è l’adozione di una dieta bilanciata e ricca di fibre. Quest’ultima, supportata da integratori alimentari specifici, può aiutare a prevenire la formazione di boli di pelo. Gli integratori, infatti, contengono spesso oli lubrificanti, come l’olio di paraffina, o fibre aggiuntive che facilitano il passaggio del pelo attraverso il sistema digestivo. Anche quelli a base di malto risultano particolarmente efficaci, poiché aiutano a legare i peli ingeriti, facilitandone l’espulsione. È possibile trovarli sotto forma di paste, che possono essere somministrate direttamente nella bocca del gatto o mescolate con il cibo. 

Un gatto attivo ha poi un sistema digestivo più stimolato, il che aiuta a far passare il pelo ingerito attraverso l’intestino. Fornirgli quindi giocattoli interattivi, aree per arrampicarsi e gratta unghie può incoraggiare il movimento e ridurre la noia, la quale può portare, come abbiamo già accennato a un eccesso di grooming. 

 

banner dog digital

 

Sintomi e conseguenze nel gatto 

Quando il gatto non riesce a espellere i boli di pelo, la loro permanenza nel tratto digerente può causare una serie di sintomi che non dovrebbero essere sottovalutati.  

  • Tosse frequente 
  • Conati di vomito 
  • Costipazione 
  • Gonfiore addominale 
  • Perdita di appetito 
  • Letargia 

Un bolo di pelo, se non espulso, può causare un vero e proprio blocco intestinale. In questo caso, il gatto può mostrare segni di dolore e disagio quando cerca di usare la lettiera, miagolando e lamentandosi perché non riesce a defecare. Questo è un segnale grave che richiede un intervento immediato. 

È quindi essenziale consultare immediatamente il veterinario. Attraverso una visita accurata e degli esami necessari, sarà in grado di diagnosticare il problema e iniziare un percorso terapeutico adeguato. Ciò potrebbe includere radiografie, ecografie o analisi del sangue per determinare la posizione e la gravità del bolo di pelo. 

Intervenire tempestivamente può fare una significativa differenza nella salute e nel benessere del vostro gatto, prevenendo complicazioni ancora più gravi come il blocco intestinale completo, che potrebbe richiedere un intervento chirurgico. Mantenere una stretta osservazione dei comportamenti e della salute del vostro gatto è fondamentale per individuare precocemente i problemi legati ai boli di pelo. 

 

Articoli correlati

Invasione della processionaria: proteggi i tuoi animali domestici

Redazione

Ipertermia negli animali, di cosa si tratta?

Redazione

Oltre il vaccino: che cos’è la titolazione anticorpale?

Redazione
error: Content is protected !!