Image default
Benessere Cani

Alimentazione del cane: guida completa per una dieta bilanciata

Segui il nuovo canale WhatsApp di Dog Digital!

 

L’alimentazione del cane è uno degli aspetti più importanti per garantire una vita lunga e sana al nostro amico a quattro zampe. E con oltre 7 milioni di cani registrati nelle famiglie e il numero in costante aumento, una maggiore attenzione si è focalizzata sulla qualità della loro dieta, portando il mercato del pet food a superare i 2 miliardi di euro nel 2023. 

 

La dieta ideale per l’alimentazione del cane 

L’alimentazione del cane deve essere attentamente bilanciata per soddisfare tutte le sue esigenze nutrizionali. Le proteine rappresentano sicuramente il componente principale della dieta canina, essendo necessarie per la crescita, la riparazione dei tessuti e la produzione di enzimi e ormoni. Le migliori fonti di proteine per i cani includono carne, pesce, uova e alcune fonti vegetali come i legumi: quelle animali sono generalmente preferite poiché contengono tutti gli amminoacidi essenziali di cui il cane ha bisogno. 

Un’altra colonna portante è costituita dai grassi, fonte concentrata di energia e strumento per l’assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E, K). Sono inoltre componenti fondamentali delle membrane cellulari, necessari per la normale funzione cellulare. In particolare, gli acidi grassi omega-3 e omega-6, trovabili in pesci grassi come il salmone e oli di semi di lino, sono particolarmente benefici per la salute del cuore, del pelo e della pelle, mantenendoli lucidi e sani. Tuttavia, è fondamentale bilanciare l’apporto di grassi poiché un eventuale eccesso può portare all’obesità e a problemi di salute correlati, come la pancreatite. È quindi consigliabile consultare un veterinario per determinare la quantità appropriata di grassi nell’alimentazione del tuo cane, basandosi su fattori come età, peso, livello di attività e condizioni di salute generale. 

Vi sono poi le vitamine e i minerali, cruciali per diverse funzioni corporee, inclusa la salute delle ossa e del sistema immunitario. Una loro eventuale carenza può portare a gravi problemi di salute, ma ciò può essere evitato integrando la dieta con frutta e verdura.  

Una dieta casalinga equilibrata deve includere una varietà di ingredienti per fornire tutti i nutrienti essenziali: carne magra, pesce, uova, verdure, cereali e fonti di grassi sani come l’olio di pesce sono elementi fondamentali

Tipi di alimenti per cani 

Quando si parla di alimentazione del cane, ci sono diverse opzioni tra cui scegliere. Ognuna presenta i suoi vantaggi e svantaggi, e la scelta dipende spesso dalle esigenze specifiche del cane e dalle preferenze del proprietario. 

  • Crocchette: sono probabilmente l’opzione più popolare e conveniente. Sono facili da conservare e servire, e molti produttori offrono formule specifiche per diverse fasi della vita, razze e condizioni di salute. Le crocchette di alta qualità vengono formulate per essere complete e bilanciate, fornendo tutti i nutrienti necessari in una forma secca e croccante che può aiutare a mantenere i denti del cane puliti. 
  • Cibo umido: è un’altra opzione popolare, disponibile solitamente in lattine o buste. Contiene più acqua rispetto alle crocchette, il che può essere utile per cani che non ne bevono abbastanza. Il cibo umido tende ad essere più appetibile, ma può essere più costoso e meno pratico da conservare una volta aperto. Tuttavia, è un’ottima scelta per cani con problemi dentali o per chi ha bisogno di aumentare l’assunzione di liquidi. 
  • Dieta casalinga: alcuni proprietari scelgono di preparare il cibo per i loro cani a casa. Questo può essere un’opzione valida, purché la dieta sia ben bilanciata e preparata sotto la supervisione di un veterinario o un nutrizionista animale. Una dieta casalinga può permettere un maggiore controllo sugli ingredienti e la qualità del cibo, ma richiede tempo e conoscenza approfondita delle esigenze nutrizionali del cane.   

 

Errori comuni nell’alimentazione del cane  

Molti proprietari tendono a dare troppo cibo ai loro cani, portando a problemi di peso e obesità. Questa può causare una serie di problemi di salute anche gravi, tra cui diabete, problemi articolari e malattie cardiache. È importante seguire le raccomandazioni del produttore di alimenti per cani in base al peso, all’età e al livello di attività del cane. Se invece non si è sicuri di quanto cibo dare, la soluzione migliore rimane sempre consultare un veterinario. 

Dare poi al cane avanzi di tavola può sembrare innocuo, ma molti alimenti umani sono pericolosi per i cani. 

  • Cioccolato 
  • Cipolle 
  • Aglio 
  • Uva 
  • Uvetta 

Questi possono causare disturbi gastrointestinali, avvelenamento e, nei casi più gravi, danni a organi vitali. Inoltre, gli avanzi di tavola tendono ad essere ricchi di grassi e spezie che non fanno bene al cane. È meglio quindi eliminare questa abitudine e mantenere una dieta specifica per cani. 

Infine un altro errore comune è la mancanza di varietà nella dieta del cane: anche se è importante mantenere una dieta bilanciata, infatti, offrire occasionalmente diversi tipi di cibo o trattamenti può aiutare a garantire che il cane riceva una gamma completa di nutrienti. Tuttavia, qualsiasi cambiamento nella dieta dovrebbe essere fatto gradualmente per evitare problemi digestivi. 

 

Dog Digital Academy - banner

 

 

Articoli correlati

Le varie fasi di età dei cani

Redazione

Quando è necessaria la museruola per il cane

Redazione

Convivenza tra cane e gatto: è davvero possibile?

Redazione
error: Content is protected !!